04/02/11

Un gennaio faticoso

È stato un gennaio faticoso. Nonostante i primi dieci giorni di riposo, rubati al calendario lavorativo e la settimana di ferie in montagna. Dove, ovviamente, si è divertita molto di più Holly. Avevate dubbi? Noi no. Del resto, la prima vacanza con il cane, ancora cucciolo, non poteva che essere così: un test. Che per fortuna è andato bene. Nonostante... la mancanza di riposo (perché in vacanza il cane mantiene gli stessi orari e le stesse abitudini del resto dell'anno); l'aggressione subita da Holly (che è stata attaccata da un cagnaccio, senza guinzaglio, che le ha morsicato il bel musetto), per fortuna finita senza gravi conseguenze; eppoi, il ricovero urgente di mio padre, il rientro immediato in Italia, il coma, la morte avvenuta il 24. Dire che abbiamo tirato un sospiro di sollievo può sembrare cinico, ma chi non ha vissuto quel calvario non può capire. Sono stati dodici mesi di lento declino, del corpo e dello spirito, in cui il guerriero, mio padre, ha combattuto fino alla fine. Come ha fatto tutta la sua vita.

Così, all'improvviso ho smesso di fare il funambolo. E mi sono seduta a guardare. Svuotata da quel vortice che mi ha inghiottita per mesi. Ora sono tranquilla e serena. Felice di saperlo finalmente in pace, senza più sofferenze. Ma l'energia, il fuoco che arde, la passione che mi anima, è andata a farsi benedire. Forse è una cosa del tutto normale. Ma io che ne so? Di padre ne ho solo uno. È che se penso allo scorso anno... alla morte di Carlo, a tutto quello che è successo, mi vien voglia di bandire gennaio dal calendario. Saltando direttamente a marzo. Dite che si può fare?


Commenti:




06 Febbraio 2011 - 19:56
 
Mi spiace tanto Gin... ti abbraccio forte!
Annalisa


28 Febbraio 2011 - 16:08
 
Ciao gin..hai ragione..io non vedo l'ora che passi quest'inverno..che passi quest'anno..che s'arrivi al duemila dodici..che segnerà l'avvento dell'era d'oro o l'apocalisse..sta a noi,umanità,a come sapremo portare avanti le nostre vite..anche se è difficile..perché siamo diverse,come sono diverse le nostre reazioni di fronte alle prove..ma questo è un discorso lungo ed io sono passata per abbracciarti,per farti le mie condoglianze per il tuo papà,nonostante la tua reattività,desidero mostrarti la mia solidale vicinanza,un segno d'affetto che non sia solo mera formalità..non sono la tipa,come avrai compreso..ciao cara gin,have good dance;)your j. trans



Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox