20/01/10

Pubbliche relazioni

Non scrivo da un po' di giorni, è vero. Ma non sono le idee a mancare, anzi. Sto seguendo la campagna stampa per il blog "Belle oltre la 46!" e fra un'intervista e l'altra riesco appena a tirare fiato. L'altro giorno ho incontrato la mia vicina, mentre scendevo a razzo per le scale, che con sguardo stupito mi chiedeva cosa ci facessi con due uova sode in mano: sopravvivo! E certo. Mica si può andare avanti ad aria... Ma non mi lamento. Queste cose mi divertono, fanno parte del gioco. Si tratta solo di riprenderci un po' la mano perché da quando mi sono sposata, nel 2007, ho rallentato molto le pubbliche relazioni dedicando più tempo all'insegnamento e alle consulenze d'immagine.

E così, stamattina ho concesso un'intervista a Sabrina Vidon di Radio Fantasy che fino ad allora non avevo mai avuto mai il piacere di conoscere. Ah, la radio. Com'è il detto? Il primo amore non si scorda mai. Ed è vero. Tante volte mi hanno chiesto di tornare ai microfoni, di condurre un programma, come facevo anni fa. Mi piacerebbe, eccome, ma dove troverei il tempo? Fra lo studio, le lezioni serali, le consulenze, il canto, il ballo e i blog... non resta molto. Senza contare che al piacere di incontrare gli amici non rinuncio davvero. La vita è fatta di scelte e per ora la scelta è questa. Ma torniamo a noi. Vi stavo raccontando dell'intervista. Conoscete la solidarietà femminile? Nooo? In rete esiste e non solo in rete. Sarà che frequento donne da mattina a sera, sarà che con loro vado molto d'accordo per affinità e simpatia (e non è poco)... sarà, sarà. Sarà che sto incontrando un bel po' di signore e signorine che all'iniziativa ci credono. Pur appartenendo a una taglia di parecchio sotto la 46. Evvai! Sono convinta che ci sono tante donne insoddisfatte, stanche di passare in secondo piano e di discutere con le commesse di taglie che non trovano o che non hanno ancora inventato, che non vedono l'ora di unirsi ad altre per dare voce a una grande campagna: la rivincita delle donne con le curve! Così come ce ne sono tantissime orgogliose di portare ingiro le loro forme generosamente femminili. Ne stavo parlando giusto un attimo fa con una giornalista che mi chiedeva se ho intenzione di fare anche qualcosa dal vivo, tipo incontri o conferenze sul tema. E perché no? Se c'è richiesta ci sto. Sono aperta a ogni tipo di iniziativa purché sia intelligente e utile a qualcuno. E a chi mi chiede perché dedico così tante energie al mio prossimo a differenza di altre consulenti d'immagine che si espongono solo nel loro studio, a pagamento, rispondo: "Ognuno riceve dei doni, delle capacità. Sta a noi metterle a frutto. Perché ciò che ci viene concesso non è esclusivamente per nostro diletto o guadagno, ma anche per aiutare gli altri. Un giorno saremo chiamati a renderne conto, ed io mi sto dando da fare perché nessuno mi tiri le orecchie. Questo è ciò che voglio fare della mia vita, ciò che ne fanno gli altri non mi riguarda".

Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox