09/07/09

Un bell'acquisto

Come tutti i consulenti d'immagine amo lo shopping, altrimenti cambierei mestiere, ma non sono una fashion victim. La moda per me è fonte d'ispirazione e non di condizionamento.

Personalmente mi ritrovo in due tipi di shopping: uno istintivo e l'altro ragionato. Finché seguo l'istinto non ci sono problemi; entro in un negozio e se vedo qualcosa che mi piace, al prezzo che ritengo giusto... voilà, è mio. Ma se mi fisso su un'idea definita che sta nella mia testa, sono dolori. Capita a tutti? Forse. Ma a me capita spesso.

Cercavo una borsa. Non una qualsiasi. La volevo in tinta neutra, sul beige, il colore che uso per la maggiore in estate e metto con tutto. Capiente sì, ma non una valigia! Di dimensioni umane. Pratica e organizzata quel tanto che serve per usarla durante le ore di lavoro ma anche funzionale al tempo libero. Non delicata ma strapazzona, quindi in tessuto lavabile. E, ovviamente, esteticamente bella, portabile sia con il tailleur che con un abbigliamento casual minimalista. Dico poco? Beh, ho fatto impazzire diverse commesse, lo ammetto. Sono una cliente difficile perché so esattamente cosa voglio e se non c'è è inutile cercare di farmi cambiare idea. Ringrazio sentitamente Antonello Serio per essere riuscito a entrare nella mia mente di "donna che sa ciò che vuole" e aver creato la borsa che volevo.

Dentro ci sta tutto: tre paia di chiavi, il portafogli, il porta spiccioli, l'agenda, due cellulari, la trousse per il ritocco del trucco, la bustina dei rimedi omeopatici, l'ombrello pieghevole, gli occhiali da sole, un libro, il quotidiano e persino il mio piccolo portatile. E non si vede nulla. Geniale!

Nessun commento:

Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox