15/03/09

I Perfezionisti

La motivazione all'acquisto di una videocamera è sempre legata agli eventi importanti della vita: un matrimonio - il nostro  o quello di altri - la nascita di un figlio. Questo per le persone normali.

Ma non per la famiglia Castelli; perché siamo già sposati e non attendiamo un figlio. Quindi, serve per lavoro? No, per il mio lavoro è sufficiente una fotocamera che già possiedo. E allora? Allora lo scopo è di tutt'altra natura. Ehi, via quello sguardo malizioso dagli occhi! Non abbiamo intenzione di riprendere i nostri "momenti piccanti" - anche se... mai porre limiti alla provvidenza (che comunque se fosse non verrei certo a raccontare a voi). No, no, la nostra intenzione è di riprendere altro. Ricordate il mio ultimo acquisto? Dopo il netbook  Asus EeePc 1000H ci voleva ancora un po' di multimedialità in casa. Così, dopo varie consultazioni e ricerche sui siti specializzati, ieri sera abbiamo preso una Canon FS10. Un piccolo gioiello di tecnologia. Pare incredibile che stia tutto in questo affarino di pochi centimetri. Pensare che ventanni fa - preistoria, ovviamente - arrotondavo le mie entrate facendo la promoter proprio per Canon videocamere. Ero bravissima e molto preparata. Ma adesso col digitale c'è da imparare tutto daccapo. Pazienza, con calma si fa tutto.

Dunque, dov'ero rimasta? Ah, sì. La nostra motivazione all'acquisto. Credo che qualcuno di mia conoscenza si dovrà reggere alla sedia perché potrebbe venirgli un colpo. Voi non lo sapete, ma per alcuni carissimi amici io sono la signora "Precisetti": organizzata, pignola e attenta ad ogni piccolo particolare. Questo fino al matrimonio, cioè fino ai preparativi del matrimonio, perché dopo sposata sono passata da signora "Precisetti" in "Perfezionisti". Eh, già. Conoscete il detto? Dio li fa e poi li accoppia. Ringraziamolo per questo grande atto di generosità. Il sig. Perfezionisti, mio marito, sta frequentando un corso di salsa cubana. All'inizio lo faceva solo per amore - mio - e per non sentirmi brontolare. Adesso lo fa perché gli piace (che culo). La salsa per me è sempre stata puro divertimento (vedi post correlati) e da qualche anno è anche un'arma potente contro la fibromialgia: più movimento, uguale meno rigidità e meno dolore. Ma da quando mio marito ha iniziato a sposare la causa è diventato anche un momento importante di condivisione della coppia. Un modo diverso per stare insieme. Ma c'è il rovescio della medaglia. Mentre io parto avvantaggiata - un passato da ballerina professionista, infatti, mi semplifica la vita - lui poverino ci mette il doppio della fatica. Figure, comandi, ballare a tempo, controtempo o sulla melodia? Chevuoichesia! Un gioco da ragazzi! Basta impegnarsi e studiare. Ma i signori "Perfezionisti" vogliono di più. Giustamente. E allora acquistano una videocamera per riprendersi mentre provano nel salotto di casa. Tutto quadra. Adesso ogni movimento verrà analizzato e sezionato alla moviola; quindi, riprovato fino alla pefezione. Di chi è stata l'idea? Indovinate un po'?

Ma non è ancora finita. Visto che abbiamo una vita poco impegnativa e ci resta molto tempo libero per cazzeggiare (magari!) a febbraio scorso ci siamo iscritti anche a un corso di Bachatango. Ah, ah ah. Come aprirsi un casino. Programma serale settimanale: lunedì scuola (mia), martedì salsa (sua) e scuola (mia), mercoledì bachatango, giovedì prove a casa, venerdì si va a mettere in pratica in pista. Mica male come cazzeggio, vero? Le prime sei lezioni sono trascorse fra varie domande: ci piace? siamo "portati"? come si sviluppa?  lo applicheremo in sala? Dalla settima lezione abbiamo capito che ci voleva un supporto in più. Quello video. I signori Perfezionisti hanno colpito ancora.

Nessun commento:

Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox