03/12/08

Pulizia quotidiana del viso

Finché scriverò in questo blog non mi stancherò mai di ripeterlo: per mantenere la pelle sana e luminosa è necessario ricordarsi di dedicare qualche minuto ogni giorno - mattino e sera - alla pulizia e alla detersione del viso. A che età si deve iniziare? Subito, fin da piccoli e senza perdere tempo. La pelle del viso, infatti, è esposta quotidianamente alle intemperie - freddo, sbalzi di temperatura, aria secca dei termosifoni - che provocano stress e disidratazione, e all'inquinamento atmosferico che lascia sull'epidermide residui tossici e polveri sottili; è necessario quindi asportare con cura ogni residuo per permetterle di respirare.

Al mattino sarà sufficiente lavare viso e collo con una saponetta contenente grassi e oli vegetali, ma priva di detergenti chimici aggressivi (come ad es. il sapone d'aleppo, la saponetta al miele di Fitocose  o quella al karité de I Provenzali) che oltre a pulire a fondo  la pelle rimuove anche i residui della crema notte (soprattutto se questa contiene petrolati, paraffina liquida e oli minerali), oppure, in caso di pelle molto sensibile e reattiva, con un latte detergente da sciacquare con acqua tiepida.

Dopo aver lavato il viso con il sapone dovrete tonificare la pelle con un tonico. Perché usare il tonico? Perché il sapone è un cosmetico alcalino che altera il pH naturale della pelle; il tonico invece, è un cosmetico acido che va a riequilibrare i normali valori del pH. Se non avete un tonico niente paura, potete farvelo tranquillamente in casa con dell'aceto di mele. Prendete un flacone vuoto di piccole dimensioni (riciclare è meglio che buttare) lavatelo bene e poi, se avete la pelle normale, mista o grassa, versate acqua di rubinetto e aceto in rapporto 1 : 1 cioè, 50% di acqua e 50% di aceto; se invece la pelle è delicata, reattiva e con couperose, versate in rapporto 2 : 1, cioè 75% di acqua e 25% di aceto. Volete farlo con l'acqua minerale? Non c'è problema. La cosa importante da sapere è che la miscela si deteriora facilmente, meglio quindi farla e utilizzarla nell'arco di pochi giorni. Dopo la pulizia la pelle sarà pronta per ricevere una bella cremina idratante.

Alla sera, se siete truccate, per prima cosa dovrete struccare gli occhi con un detergente delicato, poi il resto del viso con il detergente specifico per la vostra pelle (latte, gel o mousse) come indicato in "segreti di bellezza". Ma attenzione! Se il detergente che state utilizzando contiene parabeni, siliconi o altri agenti chimici aggressivi dovrete rilavare il viso, dopo il detergente, anche con il sapone del mattino; solo così sarete sicure di aver tolto ogni residuo aggressivo del detergente dalla pelle. Se invece non vi siete truccate potrete usare solo il sapone.

Ma se siete particolarmente pigre, prima di far danni andando a dormire con il make up del mattino, sarà meglio utilizzare un prodotto per lo strucco rapido come il guanto in microfibra della Clinians (foto sopra). Basterà inumidirlo e passarlo su tutto il viso finché il trucco sarà completamente rimosso (fate attenzione al colore del guanto: quando resta candido significa che la pelle è perfettamente pulita) e poi lavare il guanto con il normale sapone da bucato. Volete usare il guanto tutti i giorni perché lo trovate pratico? Ni. Dipende dal tipo di pelle: se è molto delicata e sensibile meglio usarlo a giorni alterni, perché la microfibra, oltre a struccare, provoca anche una leggera esfoliazione; potrebbe quindi irritare causando arrossamenti della pelle. Dopo la detersione non dimenticate di tamponare la pelle con il tonico e di stendere la crema per la notte.
Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox