04/07/08

Dubbi e incertezze sulla maternità

I dubbi e le incertezze della maternità accompagnano una donna per tutta la vita. Ti assalgono brutali quando scopri che sono arrivate le prime mestruazioni verso i 10, 12 anni. Tua madre sorride e ti dice con evidente sguardo d'orgoglio: "Adesso sei una signorina!" E tuo padre rientrando a casa ti regala dei fiori... Ma che significa?  "Che se non stai attenta nasce un bel bambino..." Ma che, scherziamo? Un bambino? Ma io gioco ancora con la Barbie... lasciatemi in pace!

Poi, passa qualche anno e tua madre, mentre esci per andare in discoteca, con una minigonna inguinale, ti urla dietro: "Vedi di rientrare ad un'ora decente e non portarti a casa un bastardo..." Mamma, guarda che non ce l'ho ancora il fidanzato... E lei di rimando: "Non fare la scema. Hai capito benissimo!" E all'improvviso realizzi che un figlio è un grave problema. La gravidanza è un grave problema. Peccato che coincida con le tue prime esperienze sessuali. E che cavolo! E ti cresce l'angoscia... l'incubo del figlio che arriva tradimento. Ma se bacio Matteo con la lingua, resto incinta? E se invece ci tocchiamo e basta? Questa sera è meglio che gliene parlo... Ah, il concepimento è un gran bel mistero. Eppoi ognuna dice la sua... ma nessuna sembra avere le idee chiare. Purtroppo. E quel tale Ogino Knaus di cui si parla tanto? Un tipo strano con il potere di controllare le nascite... Un giorno di questi gli ci devo parlare.

babyE quando succede che la tua migliore amica resta davvero incinta, in famiglia scoppia una tragedia. Urlano tutti: "E' un disonore". Ma disonore di che? Sono anch'io una figlia! E non la vedi più fino al momento del parto. Di ciò che è accaduto in quell'ospedale non ti è dato di sapere nulla. Sembra una cospirazione. L'unica cosa certa è che lui, il padre, ancora non lo sa e non dovrà mai saperlo. Perché è persona sgradita ai genitori. Maronn. Quindi un figlio si fa solo se piace a mamma e papà??? Sarà dura! A mia madre non piace nessuno dei miei amici... li trova insipidi. Il nascituro è un bel maschietto di 4 chili. Alla faccia! Ma è passato veramente da lì? Qualcuno parla di matrimonio riparatore. Ma cosa bisogna riparare? Cosa si è rotto? Niente, ma un figlio deve nascere dentro ad un matrimonio, perché così si fa... perché così è giusto. Ok. Ricapitolando: un figlio può essere una bella cosa, ma anche una cosa brutta. Può arrivare fra capo e collo come una malattia e se capita ci si deve sposare subito. Troppo complicato per me. Meglio il tennis.

Passano ancora gli anni. Tu sei single e alla ricerca dell'uomo giusto. La tua migliore amica, separata e fidanzata con uno che ancora non conosci, parla di figli. Desidera un bimbo prima dei 30 anni. E lui cosa dice? Lui? Chi, Paolo? Lui non c'entra, il figlio è una cosa mia, mica sua? Ma come? Il figlio non si fa in due? Devo essermi persa qualcosa. Qualche giorno dopo, a una cena di amici, incontri una coppia che non vedevi da un po'. Lei ha in braccio un bel pupo di pochi mesi. E' raggiante. Ma non erano quelli che non volevano figli? Com'è strana la gente. E lei, con un sorriso sornione ammicca: "Sai, è capitato...!" E' capitato? Ma come, questa donna non sa che esiste la pillola? Poverina. Che dramma... Meno male che lui è un ottimo partito. Ha un buon lavoro. E pure la casa al mare. A quel figlio non mancherà nulla.

E poi viene il tuo turno. Hai incontrato l'uomo giusto e vi siete sposati. Un figlio è un vostro desiderio condiviso, ma si fa attendere. E ancora i dubbi ti assalgono prepotenti: "Forse ho aspettato troppo. O forse Dio mi punisce perché mi sono comportata male: per anni ho preso la pillola." Non ci dormi la notte, mentre lui ronfa sereno. Certo, i figli non sono un problema degli uomini. Appartengono alle donne. E' un dato certo, altrimenti perché le madri avrebbero inventato la frase: "Io ti ho fatto e io ti distruggo?" Un figlio è una nostra proprietà, un nostro diritto sacrosanto. E non importa se il giorno prima non lo volevi e facevi di tutto per non farlo nascere. Adesso ti urla dentro le viscere un desiderio prepotente... E che cavoli, cos'ho io di diverso dalla mia vicina che ne ha tre?

Nessun commento:

Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox