26/06/08

Trucco sposa

Ho deciso di scrivere su questo argomento perché leggendo qua e là in rete, mi sono resa conto che è difficile valutare una brava truccatrice o make up artist, senza avere esperienza nel settore. Cercherò quindi di aiutarvi nella scelta spiegandovi quello che considero un giusto iter professionale riguardo al make up della sposa.

Premetto che, secondo me, un tempo accettabile per un primo incontro fra voi e il professionista è:

  • 6 mesi prima del matrimonio
  • dopo aver scelto l'abito, essersi schiarite le idee sullo stile dell'evento e aver scelto il fotografo

Perché con 6 mesi d'anticipo?

Semplice. Se la cliente non ha la pelle in ordine - perché è da tempo che non fa una pulizia del viso profonda, oppure perché usa cosmetici di trattamento troppo aggressivi o non ne usa affatto - questo è il tempo necessario per risolvere la situazione con l'ausilio di bravi professionisti (ovvero un'estetista). Nessun makeup artist o visagista - seppur bravo - potrà eseguire un buon trucco su una pelle disastrata!

Perché dopo aver scelto l'abito e lo stile?

Perché questo permette al professionista di fare una bella chiacchierata con la sposa, capire la sua personalità, i suoi gusti e determinare quindi che tipo di effetto dovrà dare al trucco. Durante questo primo incontro, io ad esempio, valuto non solo l'aspetto della pelle, ma anche la tipologia dei colori di base del viso - se sono freddi o caldi, se ci sono toni di contrasto, oppure toni morbidi (fra capelli, occhi e carnagione) - la sua morfologia e la conformazione delle sopracciglia. Mi faccio quindi un'idea globale del lavoro che andrò ad eseguire. Chiedo se ci sono allergie specifiche a principi attivi o reazioni a cosmetici particolari. In caso affermativo faccio subito una prova sull'avambraccio con i prodotti che ritengo idonei e se dopo 10 minuti non succede nulla, li provo direttamente sul viso. Solo dopo 24 ore avrò la certezza che quei prodotti non daranno problemi... Poi scatto una fotografia in primo piano che terrò in archivio per le elaborazioni successive. Se l'incontro va bene, cioè se la potenziale cliente decide di affidarmi il lavoro, fisso subito l'appuntamento per la prima prova trucco e nel frattempo contatto il fotografo incaricato del servizio fotografico per capire se ha esigenze particolari. Il giorno della prova eseguirò il trucco che ho immaginato per quella sposa e scatterò qualche foto di prova. Se la sposa si piace, faccio subito un'elaborazione al computer per verificare il trucco sia con il colore che con il bianco e nero. Da lì capisco se devo rimarcare certi tratti o alleggerirli. Se il risultato è buono, rivedrò la sposa il giorno del suo matrimonio.


Il mio punto di vista

Premetto che ho iniziato ad accostarmi al mondo del trucco nel lontano 1983 e nonostante ne sia passata di acqua sotto i ponti e siano cambiate diverse mode, ho un'idea piuttosto precisa di come dev'essere il make up della sposa. Di donne particolari, cioè che volessero un trucco diverso dal solito, ne avrò viste quattro o cinque in tutti questi anni! Di queste ricordo: una brasiliana un po' attempata che ha voluto un trucco pesante e tutto sul fucsia e una sposa con l'abito nero (sì, proprio nero) che voleva un trucco dark!  Erano gli anni 80... Tutte le altre erano e sono ragazze semplici, acqua e sapone, un po'  tese e nervose per i preparativi. Non avrei mai potuto e non potrei "stravolgerle" con il trucco! E' più forte di me. Amo la semplicità e naturalezza. Vediamo quindi insieme in cosa consiste il trucco della sposa secondo il mio punto di vista.

Pelle: mi piace luminosa e omogenea; è come una tela sulla quale andrò a dipingere il ritratto. Uso sempre fondi cremosi e di buona copertura ma non pesanti. Il segreto è nella stesura e nel miscelare i colori fra di loro per cercare il tono più "realistico". La cipria in polvere è un must, garanzia di perfetta tenuta per almeno 8 ore senza ritocchi. La scelgo rigorosamente opaca (eventualmente ne preparo una piccola parte con aggiunta di polveri iridescenti, argentate o dorate, che spennello a fine trucco prima del fissatore) e trasparente. Il colore del fard è sempre naturale con leggera virata in rosa carne per le carnagioni fredde e pesca per quelle calde.

Occhi: sono il punto "focale" della sposa, trasmettono le sue emozioni, i suoi stati d'animo. Per renderli intensi e luminosissimi utilizzo sulle palpebre i colori del trucco naturale come i diversi toni del marrone, del tortora, del beige e del grigio, illuminati da tocchi di rosa per le carnagioni fredde e di arancio per quelle calde. Le polveri che scelgo sono prevalentemente opache o leggermente brillantinate. Il trucco delle ciglia è rigorosamente waterproof; mascara nero per le brune e le castane, marrone scuro per le bionde e le rosse. L'intensità degli occhi la sottolineo con una bordura della palpebra superiore (quella inferiore la escludo a priori perché la zona è a rischio lacrime) usando matite o polveri marrone o grigio antracite che danno un effetto più morbido rispetto al colore nero e all'eye liner.

Sopracciglia: un aspetto da non sottovalutare mai perché aumentano l'espressività e il carattere dello sguardo. Devono essere ben delineate e in armonia con l'ossatura del viso (arcata temporale, zigomo e mascella) riempite negli spazi vuoti e qualche volta, se troppo chiare, rimarcate nel colore usando una matita per sopracciglia mezzo tono più chiara del colore dei peli.

Labbra: rigorosamente opache e ben definite - per dare un aspetto naturale e allo stesso tempo sofisticato - ma anche perché devono rimanere perfette per tutto il giorno: a prova di bacio per intenderci! Le trucco usando polveri e matite nei toni più vicino possibile al colore delle mucose. Le paste dei rossetti le uso solo in casi gravi di secchezza. Il lucidalabbra consiglio di applicarlo  solo dopo il servizio fotografico perché ungendo le labbra modifica il colore e la resistenza del trucco. NB: se vi piace il make up naturale più sappiate che è il più laborioso: il suo tempo di realizzo va' da 1 ora a 1 ora e mezza. Mettetevi quindi tranquille e rilassatevi sotto mani esperte.
Template e Layout by Blografando2011 Distribuito da Adelebox